ISSN: 2038-3282
La Rivista è inserita nella  Banca Dati ACNP ( Catalogo italiano dei periodici) e in DOAJ Directory of Open Access Journals
LOGIN
e-mail
password
Hai dimenticato la password ?
Registrati gratis su Qtimes
Una volta iscritto potrai visualizzare e salvare le notizie in pdf , potrai ricevere la nostra newsletter e usufruire di tutti i SERVIZI PLUS !
Cerca in Qtimes
Home Page
Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni

NUMERI PRECEDENTI
   Anno I - N°1,2009
   Anno I - N°2,2009
   Anno II - N°1,2010
   Anno II - N°2,2010
   Anno II - N°3,2010
   Anno II - N°4,2010
   Anno III - N°1,2011
   Anno III - N°2,2011
   Anno III - N°3,2011
   Anno III - N°4,2011
   Anno IV - N°1,2012
   Anno IV - N°2,2012
   Anno IV - N°3,2012
   Anno IV - N°4,2012
   Anno V - N°1,2013
   Anno V - N°2,2013
   Anno V - N°3,2013
   Anno V - N°4,2013
   Anno VI - N°1,2014
   Anno VI - N°2,2014
   Anno VI - N°3,2014
   Anno VI - N°4,2014
   Anno VII - N°1,2015
   Anno VII - N°2,2015
   Anno VII - N°3,2015
   Anno VII - N°4,2015
   Anno VIII - N°1,2016
   Anno VIII - N°2,2016
   Anno VIII - N°3,2016
   Anno VIII - N°4,2016
   Anno IX - N°1,2017
   Anno IX - N°2,2017



Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper July 2015

VIGNETTA

 

IN VETRINA

Anicia 2016 Euro 26,00
S. Nirchi - S. Capogna
Tra educazione e società nell'era delle ICT. Luci e ombre del processo di innovazione digitale in ambito educativo
isbn13 : 9788867092727

TAG CLOUD
comunicazione Valutazione Certificazione Qualità Blog Q-Times Six Sigma DMAIC social network

12/12/2017

:     
OSPITE SCIENTIFICO
Prof. Eufrasio Pérez Navio - Universidad de Jaen - Spagna
EDITORIALE

Università: riforma con assenze importanti, progetto e visione
di Stefania Nirchi 2011-07-01
La legge 240 sull’Università appare infatti come l’atto estremo di un processo eutanasico che nel corso degli anni ha in modo trasversale compromesso irreversibilmente il sistema della ricerca e dell’alta formazione in Italia.
continua...

TRAMA

Nuovi orizzonti del Collaborative learning nell’era del Web 2.0
di Roberto Orazi 2011-07-01
Negli anni settanta si usavano i mainframe, gli anni ottanti hanno visto la nascita del personal computer, negli anni novanta si è avuta l’evoluzione di Internet. Negli ultimi anni, fino ad oggi, abbiamo visto la nascita e la crescita del Web 2.0 e abbiamo pensato che fosse arrivato il futuro; ora invece siamo certi che il Web 2.0 è il presente; il futuro ci riserverà qualcos’altro: il Web 3.0 meglio conosciuto come Web semantico.
continua...

SIPARIO

Aggressione, violenza, abuso. La risposta della pedagogia dell’emergenza. Parte seconda. Le convinzioni di senso comune.
di Francesca Giangregorio 2011-07-01
Comprendere quali concetti, quali emozioni e quali situazioni evoca la parola violenza, soprattutto in rapporto alle aggressioni a sfondo sessuale, può facilitare quel lavoro di decostruzione di convinzioni di senso comune fuorvianti, che spesso non aiutano la vittima, ma anzi possono contribuire a mantenerla in uno stato di paura, di negazione dell’accaduto o anche di immotivata auto-colpevolizzazione. Poiché la traduzione operativa della pedagogia dell’emergenza in un modello concettuale come quello di counceling, implica una conoscenza quanto più possibile approfondita del contesto e/o delle persone che ne potranno fruire,  ha preso corpo l’idea di rilevare cosa si pensa comunemente sulla violenza stessa e su coloro che ne sono protagonisti, come vittime o come aggressori, su quali siano gli strumenti di difesa attuabili e sulle possibili modalità di aiuto  alla vittima.
continua...

Ri-scoprire l’ascolto
di Rosati Agnese 2011-07-01
Chiusura, apatia, indifferenza e individualismo paiono essere tratti comuni di quel clima culturale che prevale nel Millennio e finisce per condizionare costumi, comportamenti singolari e collettivi, creando fratture nelle relazioni interpersonali di cui sono testimonianza il prevalente senso di disagio e la solitudine.
continua...

Comunicare è sedurre. Parte seconda
di Massimiliano Cavallo 2011-07-01
Comunicare significa influenzare, ma soprattutto farsi capire ed assumersi la responsabilità di ammettere che ogni volta che il pubblico non comprende ciò che diciamo la colpa è nostra. Si può quindi affermare che la comunicazione verbale è una forma di seduzione. Infatti, interessare, piacere, fare emozionare il pubblico che ci ascolta significa sedurre e parlare in pubblico è una forma di seduzione.
continua...

Il Pensiero di Jacques Maritain
di M.Gioia Pierotti 2011-07-01
La funzione dell’educazione, deve essere quella di un autentico risveglio umano, l’educazione come opera di umanizzazione, così diviene della massima importanza, che ogni educatore abbia il rispetto di ogni singolo individuo: il senso delle sue risorse interiori, delle sue profondità e della sua essenza: è una specie di sacra amorosa attenzione al mistero della sua identità.
continua...

Comprendere il DDAI. Parte quinta: l’intervento multimodale. La terapia farmacologica e il percorso individuale cognitivo comportamentale per il bambino con DDAI
di Alessia Giangregorio 2011-07-01
Questo contributo si sofferma su alcuni dei programmi di intervento attuati nel trattamento del Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività in un’ottica multimodale. Vengono dunque presentati l’intervento farmacologico e quello cognitivo-comportamentale e quindi i percorsi che vedono un coinvolgimento diretto del bambino. Questi però trovano completamento all’interno di un approccio che coinvolge anche la famiglia e la scuola quali agenti del consolidamento e della generalizzazione degli apprendimenti, in luoghi diversi dallo spazio ristretto della terapia.
continua...

Orientation and transition into university courses A case study(1)
di Stefania Capogna 2011-07-01
Over the last decade, the transition from education to employment has become increasingly difficult, long and uncertain, so that legislators have been forced to consider new means of access to facilitate the entry of young people into working life. In addition, the relaxing of the regulatory and stability norms which had characterized labor relations in the Italian system since the 80s introduced elements of differentiation and heterogeneity among the subjects. As biographical paths become increasingly uncertain, people are forced to change their employment status several times during their working-life cycle. Orientation appears to be the right tool for helping people to take charge of their destinies. In many quarters it is considered to be essential in supporting people during ever more frequent periods of transition.  In this essay we intend to understand whether and how our university services are able to guarantee support to students. The essay starts with a reconstruction of the way in which the concept of orientation has been modified as a result of the changing socio-economic system and a presentation of the guidance system in Italy. The results of our analysis demonstrate the usefulness of the service (in the case study observed) and how it is perceived through the eyes of its users, also focusing on the subjective dimensions relative to the transitional  approach.
continua...

Dalla metodologia al disegno metodologico: un risultato empirico
di Roberto Melchiori 2011-07-01

Nella presentazione dei risultati della valutazione di un intervento di politica socio-educativa, o di una ricerca valutativa,  a volte non si dà adeguato spazio all’approfondimento della motivazione che sottende la scelta degli specifici metodi utilizzati da parte dei ricercatori. In assenza di questa esplicitazione il lettore può quindi trovarsi in difficoltà nel comprendere le ragioni delle scelte operate e aver la sensazione che l’applicazione dei metodi scelti non sia adeguata agli scopi conoscitivi di un progetto valutativo.
Scopo del presente lavoro, che utilizza come esempio il progetto di valutazione dei centri di aggregazione giovanile o Centri-2you, è presentare ed evidenziare come uno strumento denominato disegno metodologico possa rappresentare il valore aggiunto dal punto di vista della teoria e della pratica della ricerca valutativa
Gli effetti che si ottengono da uno studio metodologico sulla trasformazione del disegno metodologico dei progetti di valutazione associati agli interventi socio-educativi, sono utili sia per aggiungere ulteriore conoscenza, cioè apprendimento, sulla prassi della metodologia della valutazione, sia per ampliare la gamma dei disegni metodologici da poter utilizzare. Tali conseguenze contribuiscono allo sviluppo della pedagogia della valutazione.

continua...













Q-TIMES SEZIONI

Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni
Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper July 2015

Direttore Responsabile:
Stefania Nirchi

Ospite Scientifico :
Prof. Eufrasio Pérez Navio - Universidad de Jaen - Spagna
qtimes
Prof. A. Cocozza, Univ. Roma Tre
Prof. A. Cocozza, Univ. Roma Tre
Prof. Carlo Felice Casula - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof.ssa Rita Minello - Univ. Niccolò Cusano
Prof.ssa Agnese Rosati - Univ. di Perugia
Prof.ssa Angela Piu - Università della Valle d'Aosta
Prof. A. Cocozza Univ. Roma Tre
Prof.ssa Stefania Capogna - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof. Andrea Gentile- Univ Marconi
Prof. Mario Pireddu - Univ. Roma Tre
Prof. R. Melchiori - Università Telematica “Niccolò Cusano”
Prof. Fernando Lezcano Barbero- Universidad de Burgos - España
Prof. Agustin Escolano Benito-Universidad de Vallladolid,España
Prof. C. Piu, Università della Calabria
Giancarlo Cerini
Benedetta Cosmi
Prof.ssa A.L. Fazzari Univ. “Tor Vergata” Roma.
Prof.ssa T. Serra - Univ. La Sapienza di Roma
Prof.ssa A. Poggiani Univ. La Sapienza di Roma
Prof. G. Domenici - Univ. Roma Tre
Prof.ssa M. L. Boninelli - Univ.di Venezia
Prof. F. Bocci - Univ. Roma Tre
Prof. D. Falcone - Università di Cassino

Tutti i diritti riservati© Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l'unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.qtimes.it Registrazione Tribunale di Frosinone N. 564/09 VG

Le immagini riprodotte sono reperite su internet e pertanto ritenute di pubblico dominio. Per chiederne la rimozione contattare il nostro staff.