ISSN: 2038-3282
La Rivista è inserita nella  Banca Dati ACNP ( Catalogo italiano dei periodici) e in DOAJ Directory of Open Access Journals
LOGIN
e-mail
password
Hai dimenticato la password ?
Registrati gratis su Qtimes
Una volta iscritto potrai visualizzare e salvare le notizie in pdf , potrai ricevere la nostra newsletter e usufruire di tutti i SERVIZI PLUS !
Cerca in Qtimes
Home Page
Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni

NUMERI PRECEDENTI
   Anno I - N1,2009
   Anno I - N2,2009
   Anno II - N1,2010
   Anno II - N2,2010
   Anno II - N3,2010
   Anno II - N4,2010
   Anno III - N1,2011
   Anno III - N2,2011
   Anno III - N3,2011
   Anno III - N4,2011
   Anno IV - N1,2012
   Anno IV - N2,2012
   Anno IV - N3,2012
   Anno IV - N4,2012
   Anno V - N1,2013
   Anno V - N2,2013
   Anno V - N3,2013
   Anno V - N4,2013
   Anno VI - N1,2014
   Anno VI - N2,2014
   Anno VI - N3,2014
   Anno VI - N4,2014
   Anno VII - N1,2015
   Anno VII - N2,2015
   Anno VII - N3,2015
   Anno VII - N4,2015
   Anno VIII - N1,2016
   Anno VIII - N2,2016
   Anno VIII - N3,2016
   Anno VIII - N4,2016
   Anno IX - N1,2017
   Anno IX - N2,2017
   Anno IX - N3,2017
   Anno IX - N4,2017
   Anno X - N1,2018
   Anno X - N2,2018



Pubblica la tua tesi
Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper 2018

TAG CLOUD
comunicazione Valutazione Certificazione Qualità Blog Q-Times Six DMAIC Sigma social network

IN VETRINA

Anicia 2016 Euro 26,00
S. Nirchi - S. Capogna
Tra educazione e società nell'era delle ICT. Luci e ombre del processo di innovazione digitale in ambito educativo
isbn13 : 9788867092727
 
 
 
La Buona Scuola: priorità, criticità e prospettive
di , pubblicato il 2014-10-20
Report “The Good School” has achieved the goal of bringing the school of the future at the center of public debate. In this new scenario, to avoid launching too ambitious, threatening to fragment and disperse energy, it is possible to identify three strategic actions, towards which to direct all efforts and bring together all available resources:

a)    develop a new Unified school legislation, which eliminates overlapping and conflicting requirements;
b)    raise a proper application of the principles of school autonomy, in terms of teaching, organizational, management and research;
c)    to extend and consolidate a comprehensive policy on lifelong guidance.

continua...
Verso una comunità educante
di , pubblicato il 2014-07-09
The social system is profoundly changed, producing important consequences both in the school, and in our "communities." The concept of community is polysemic and various, depending on the perspective from which we study it. So, this essay focuses on the nature of the school as educational community. We try to understand how the concept of community is evolved from the traditional to a more contemporary vision (§ 1); then we consider the meaning of virtual communities (§ 2) and, finally, the notion of educating community (§ 3).
continua...
I Disturbi Specifici di Apprendimento. Parte terza. Le manifestazioni comportamentali e psicologiche del disagio
di , pubblicato il 2014-04-09
Negli allievi con DSA il rischio che il disturbo possa ripercuotersi sulla sfera affettiva, oltre che su quella cognitiva, è una evenienza concreta. Altrettanto concreta è la probabilità che il bambino/ragazzo strutturi un’immagine di sé svalutante, trasferendo all’intera attività di studio e ad ambienti di vita al di fuori della scuola la percezione di se stesso come persona carente, con ripercussioni sul piano comportamentale, affettivo- emotivo e motivazionale. continua...
La centralità della motivazione nei processi di apprendimento
di , pubblicato il 2014-01-09
La motivazione può avere molteplici riscontri, in quanto «processo multifattoriale» nel quale entrano in gioco diversi aspetti correlati tra loro in modo continuo e dinamico:
a) aspetti cognitivi, come l'uso di differenti strategie di apprendimento;
b) aspetti metacognitivi, cioè la capacità del soggetto di riflettere sul proprio apprendimento o sull'attività di studio e di ricerca;
c) aspetti emotivi, quali le rappresentazioni di obiettivi;
d) aspetti psicologici, relativi alla percezione di autoefficacia del concetto di sé;
e) aspetti didattici, legati all'uso di determinati mediatori o metodologie didattiche nei processi di insegnamento-apprendimento.
Tra le varie componenti, a cui si aggiungono anche gli aspetti biologici, contestuali e sistemico-relazionali, si istituiscono relazioni circolari, tanto che non è facile isolare un aspetto dall’altro. Per l’analisi del problema, è necessario utilizzare, pertanto, una metodologia di ricerca multidisciplinare e transdisciplinare, in modo da cogliere l’intero fenomeno della motivazione nella sua autenticità e complessità.

continua...
Social reading. Note sull’innovazione didattica delle pratiche di lettura
di , pubblicato il 2013-10-07
Le ICT e gli ambienti di rete che interessano da tempo la maggior parte delle forme di relazioni sociali e di condivisione delle conoscenza, sono architetture potenti per la partecipazione degli utenti, che presentano nuove sfide per le istituzioni formative. La tecnologia è solo una variabile tra le tante: è certamente un fattore abilitante, ma l'attenzione dell'educatore deve rimanere concentrata sulle attività di condivisione e sulle pratiche collaborative relative al coinvolgimento degli utenti all'interno del sempre più interconnesso ecosistema dei media digitali. Il paesaggio mediale contemporaneo - in cui la formazione e la comunicazione sono due facce dello stesso problema - è sempre più dipendente dalle pratiche di rete, dalla cultura DIY, dalla condivisione della conoscenza, etc. In questo contesto, le pratiche di lettura stanno cambiando? Negli ultimi due anni, il Laboratorio di audiovisivi Technologies (LTA) presso l'Università di Roma Tre ha sperimentato diverse piattaforme di social reading per percorsi di apprendimento accademico, e i suoi membri stanno attualmente sviluppando un prototipo di una nuova piattaforma di social reading. Il testo intende suggerire che la tecnologia e i social media possono contribuire a migliorare il nostro modo di leggere, liberando potenzialità e opportunità per nuove modalità di apprendimento.
continua...
L’innovazione nella scuola: lo strumento del curricolo
di , pubblicato il 2013-07-08
L’innovazione all’interno del sistema di istruzione e formazione iniziale può essere condotta utilizzando il curricolo che indica, principalmente, cosa insegnare e come insegnarlo. L’articolo presenta una proposta di classificazione di tipologie di curricolo in funzione dell’innovazione rispetto sia alle dimensioni del cosa e del come sia del livello decisionale in cui il curricolo è determinato. La validità della proposta di classificazione ipotizzata è verificata attraverso l’analisi dei sistemi educativi dei paesi dell’OCSE. continua...
La ricerca in contesti socio-educativi con software gratuito
di , pubblicato il 2013-04-08
continua...
La construcción histórica de la escuela desde la lógica de la razón práctica
di , pubblicato il 2013-01-11
continua...
Programmazione e valutazione nella società complessa
di , pubblicato il 2012-10-01
Da più anni si continua a parlare di programmazione e valutazione e se ne parla molto perché tali strumenti della didattica caratterizzano tutte le attività umane e in specie l’ambito della formazione. I quadri di riferimento e le loro modalità operative variano in base alla situazione sociale complessiva, al valore e al significato che viene loro assegnato nel processo di formazione, che è collegato all’evoluzione storica della ricerca, all’evoluzione delle teorie, alla strategia didattica attivata, alla prospettiva filosofica e culturale, al perché, al cosa e al come si programma e si valuta. Il problema della programmazione e della valutazione ha, infatti, radici molto antiche e si è sempre diacronicamente sviluppato in progress, in quanto ritenuto essenziale sia come regolatore e orientamento interno sia come controllo e verifica della validità dei vari sistemi scolastici, per cui si riferisce non solo alla qualità degli insegnamenti e degli apprendimenti e alla certificazione delle competenze sociali, valide per tutta la vita, in un’ottica cioè di lifelong learning (apprendimento per tutta la vita) e di lifewide learning (in ogni luogo e momento della giornata), ma anche alla qualità dei sistemi e del servizio offerto dalle istituzioni scolastiche.
continua...
Autovalutazione, valutazione esterna, rendicontazione sociale (1)
di , pubblicato il 2012-07-02
La vicenda “valutazione” nel nostro paese ha vissuto diverse stagioni, non sempre lineari, e sembra ora giunta ad un punto di svolta. E’ il momento in cui tutte le esperienze più significative devono far sentire il loro peso, perché l’obiettivo è quello di costruire una cultura della valutazione condivisa con le scuole e gli insegnanti.
continua...

Pagina successiva Pagina Precedente Vai alla pagina 1 2 3 4 5


 

Q-TIMES SEZIONI

Rapporti, riflessioni, presentazioni
Studi e contributi di ricerca
Interviste
Recensioni
Advisory Board
Politica Editoriale
Open Access
Invia il tuo articolo
Author Guidelines
Ethical Guidelines
Peer Reviewing
Indexing and Abstracting
Call for Paper 2018

Direttore Responsabile:
Stefania Nirchi

Ospite Scientifico :
Prof. A. Cocozza, Univ. Roma Tre
Prof. Eufrasio Pérez Navio - Universidad de Jaen - Spagna
qtimes
Prof. A. Cocozza, Univ. Roma Tre
Prof. Carlo Felice Casula - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof.ssa Rita Minello - Univ. Niccolò Cusano
Prof.ssa Agnese Rosati - Univ. di Perugia
Prof.ssa Angela Piu - Università della Valle d'Aosta
Prof. A. Cocozza Univ. Roma Tre
Prof.ssa Stefania Capogna - Univ. Roma Tre
Prof.ssa S. Cellamare - INVALSI
Prof. Andrea Gentile- Univ Marconi
Prof. Mario Pireddu - Univ. Roma Tre
Prof. R. Melchiori - Università Telematica “Niccolò Cusano”
Prof. Fernando Lezcano Barbero- Universidad de Burgos - España
Prof. Agustin Escolano Benito-Universidad de Vallladolid,España
Prof. C. Piu, Università della Calabria
Giancarlo Cerini
Benedetta Cosmi
Prof.ssa A.L. Fazzari Univ. “Tor Vergata” Roma.
Prof.ssa T. Serra - Univ. La Sapienza di Roma
Prof.ssa A. Poggiani Univ. La Sapienza di Roma
Prof. G. Domenici - Univ. Roma Tre
Prof.ssa M. L. Boninelli - Univ.di Venezia
Prof. F. Bocci - Univ. Roma Tre
Prof. D. Falcone - Università di Cassino


Tutti i diritti riservati© Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l'unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.qtimes.it Registrazione Tribunale di Frosinone N. 564/09 VG

Le immagini riprodotte sono reperite su internet e pertanto ritenute di pubblico dominio. Per chiederne la rimozione contattare il nostro staff.