Children’s games


Abstract

Il gioco possiede una struttura complessa, stratificata in livelli diversi, nella quale ogni livello ha una ricaduta sugli altri. In sostanza tale stratificazione, che si muove tra un livello più evidente e uno più celato, nascosto e profondo, è composta da un'unica materia: la materia ludica. Come è facile intuire, uno stesso contenuto ludico, quello che siamo abituati a chiamare "giocare a..." in realtà annida piaceri diversi. Quindi "giocare a..." lo definiamo contenuto, il piacere che sostiene un gioco con il suo contenuto, lo chiamiamo orientazione. Se il contenuto è di facile visibilità, l'orientazione potrebbe non esserlo. Solo un'attenzione all'atteggiamento psicomotorio del bambino la può rilevare.